ISO KALOR

Giurranda

SMART BLACK

Bar Riviera

Search

VERT SHOP

  • 001.jpg
  • 002.jpg
  • 003.jpg
  • 004.jpg
  • 005.jpg
  • 006.jpg
  • 007.jpg
  • 008.jpg
  • 009.jpg
This website uses cookies to improve user experience.I agreeRead more
http://www.lameziainstrada.it/modules/mod_ckpolicy/inc/ajax.php

ANGOLO LOCANDINE

FARMACIE DI TURNO

logo_farmacia

STASERA IN TV


stasera-in-tv-finale

IL METEO

Il Meteo

ANGOLO RUBRICHE

VOLO CANCELLATO ?

Rubrica a cura di
Maurizio Silenzi Viselli

SPAZIO DOMENICO ROMEO

Rubrica a cura di

Domenico Romeo

LIBRI IN RECENSIONE

libri

Romanzi
"SALVATORE MISDEA. 1884: follia criminale o determinazione di un soldato del Sud Italia?"
E’ uscito in libreria un libro innovativo ed originale nel suo genere: ‘Salvatore Misdea’. 1884: follia criminale o determinazione di un soldato del...
Rubbettino
#Immigrazione: Quando sono gli altri a salvarci. Esce per Rubbettino "Ti ho vista che ridevi"
#Immigrazione: Quando sono gli altri a salvarci. Esce per Rubbettino Esce per Rubbettino “Ti ho vista che ridevi” il romanzo sulle “calabrotte” di Lou Palanca che ci aiuta a leggere in chiave diversa il fenomeno...
Home arrow Sanità - Calabria arrow ASP CATANZARO: "Progetto Good Practices" in ambiente ospedaliero. Tre eventi formativi ECM

ASP CATANZARO: "Progetto Good Practices" in ambiente ospedaliero. Tre eventi formativi ECM

Friday, 13 September 2013

staff-organizzativo-progetto-good-practices_400A Lamezia Terme, nei locali dell’unità operativa Formazione e Qualità, diretta dalla Dott.ssa Clementina Fittante, si è tenuto un corso formativo ECM relativo al progetto dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro “Good Practices in ambiente ospedaliero: implementazione di protocolli e linee guida per la prevenzione dell’infortunio biologico”, delibera n. 1576 del 08/06/2012, approvazione relazione obiettivi di PNS 2011: Macroarea 2 Prevenzione Universale – Titolo 2.5. Prevenzione  delle infezioni correlate all’assistenza sanitaria. Altre due edizioni del corso sono previste per il 1° e l’8 ottobre prossimi.
L’evento, riferito al progetto di cui è coordinatore regionale il Dott. Giuseppe Panella e responsabile esecutiva la Dott.ssa Raffaela Renne, responsabile dell’unità operativa Medico Competente, ha coinvolto medici e infermieri su un tema esaminato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), secondo cui ogni anno in Europa circa 500.000 operatori sanitari sono esposti ad almeno una lesione percutanea con oggetto tagliente contaminato è frequente la sottosegnalazione del fenomeno. L’OMS stima che in Italia avvengono circa 130.000 infortuni all’anno che comportano una esposizione al sangue o ad altre sostanze biologiche potenzialmente infette. Il costo di gestione per l’Azienda di ogni singolo infortunio è di circa 850 euro, tra monitoraggio dell’operatore da parte del Medico competente ed eventuale profilassi.

Scopi generali del progetto sono promuovere una prevenzione mirata, mediante un’analisi epidemiologica dell’andamento dell’infortunio biologico nell’ ASP di Catanzaro; identificare le misure preventive da adottare e verifica e adeguatezza delle misure adottate. Le ricadute organizzative consentiranno di raggiungere l’obiettivo generale dichiarato attraverso i seguenti risultati: miglioramento delle conoscenze e adozione di idonei comportamenti nei vari momenti dell’assistenza da parte del personale sanitario; significativa riduzione e, nel corso del tempo, stabile contenimento dell’infortunio biologico tra gli operatori sanitari.
Un opuscolo relativo a linee guida e protocolli sulle norme comportamentali di prevenzione delle infezioni trasmesse per via ematica, scaricabile dal sito aziendale www.asp.cz.it., è stato elaborato dal gruppo di lavoro composto dal personale sanitario ASP del Presidio ospedaliero di Lamezia Terme e del P.O. di Soverato. Per Lamezia: Dott.ssa Rosa Anna Leone, direttore U.O. Microbiologia, Dott. Domenico Lucchino, Dirigente Medico U.O. Malattie Infettive; Dott. Domenico Tomaino, Direttore f.f. Direzione Sanitaria Ospedaliera; Capo Sala Maria Lucchino, U.O. Medico Competente; Infermiere Pierina Torchia, Direzione Sanitaria; Infermiere Giuseppe Gatto, U.O. Medico Competente; Infermiere Luciana Froia, Direzione Sanitaria; Eugenia Pileggi, amministrativo Direzione Sanitaria; per Soverato: Dott.ssa Rosa Mauro, Medico Competente; Capo Sala Vito Antonio Magisano, ufficio  del Medico Competente.

Commenti Facebook:

0 Comments

There are no comments. Be the first to comment this article!

Post a comment
It will not be published

Notify me via e-mail on replies
Spell Spell

Solo Offerte !!! Il sito della convenienza

ULTIME NOTIZIE

Politica Lametino
Francesco Grandinetti: chiedo incontro al presidente della Multiservizi dott. Costanzo. La Multiservizi potrebbe avere un ruolo decisivo per Lamezia insieme a Sacal e Stazione centrale
Francesco Grandinetti: chiedo incontro al presidente della Multiservizi dott. Costanzo. La Multiservizi potrebbe avere un ruolo decisivo per Lamezia insieme a Sacal e Stazione centrale Non può passare inosservato l'iniziativa che sta svolgendo la città di Catanzaro insieme alla UMG, e dai commercianti e proprietari di immobili nel centro di Catanzaro. Lo spostamento degli uffici...
Attualità Lametino
LAMEZIA TERME: un flash mob per dire NO ALLA CENTRALE BIOMASSA
LAMEZIA TERME: un flash mob per dire NO ALLA CENTRALE BIOMASSA Il 21 agosto alle 20,30 circa si è tenuto un flashmob a Nicastro, che era come una prova generale,  che ci ha fatto comprendere di poterlo ripetere. Il comitato no centrali biomassa ha preso...
Politica Lametino
Labor: e’ dovere di una amministrazione tutelare la salute pubblica
Labor: e’ dovere di una amministrazione tutelare la salute pubblica Il caso dell’impianto di biomasse in costruzione su via del progresso a Lamezia Terme, mette in evidenza tutte le criticità che ci sono in relazione alle politiche  economiche e di crescita della...
Atualità Calabria
Le sciagure in Calabria (ed in Italia), come le sedute spiritiche, evocano entità spirituali di Maurizio Silenzi Viselli
Le sciagure in Calabria (ed in Italia), come le sedute spiritiche, evocano entità spirituali di Maurizio Silenzi Viselli Tra qualche giorno il Consiglio dei Ministri, con un decreto (magica procedura che ho già commentato), stabilirà per la Calabria "lo stato di calamità". Lo stato di calamità?! Adesso se ne accorgono?...
Atualità Calabria
Il circo Calabria (e Nazionale) abbandonati a se stessi con la "Sindrome cinese" di Maurizio Silenzi Viselli
Il circo Calabria (e Nazionale) abbandonati a se stessi con la Stanno riscuotendo un grande successo in tutta la regione gli strabilianti numeri del Circo Calabria. Primo fra tutti il capocomico con i suoi esilaranti sketch, nei quali finge, con un risultato...
Eventi Lametino
PIANOPOLI: conclusasi la 7^ edizione del Calafrika Music Festival
PIANOPOLI: conclusasi la 7^ edizione del Calafrika Music Festival PIANOPOLI - Si è chiusa lo scorso 9 agosto la settima edizione del Calafrika, il Festival musicale Interculturale organizzato dall'Associazione Culturale MigrAzione. La kermesse, prevista quest'anno...
Politica Lametino
Nessun pregiudizio ideologico alle biomasse a Lamezia, solo preoccupazioni per gli effetti alla salute pubblica
Nessun pregiudizio ideologico alle biomasse a Lamezia, solo preoccupazioni per gli effetti alla salute pubblica Nessun pregiudizio e nessuna opposizione ideologica alla realizzazione delle centrali Biomasse a Lamezia Terme.Esiste solo un problema: garantire la tutela della salute e la salvaguardia...
Politica Lametino
LAMEZIA e LIBERTA: SACAL, si punti ad una governance a guida lametina
LAMEZIA e LIBERTA: SACAL, si punti ad una governance a guida lametina L’entusiasmo che ha piacevolmente contagiato tanta gente, nelle ultime elezioni comunali a Lamezia Terme, attorno alla figura di Paolo Mascaro, rappresenta un positivo esempio da imitare per un...
Atualità Calabria
A Roma lo Jubilaeum. In Calabria indetto il PIAGNISTAEUM di Maurizio Silenzi Viselli
A Roma lo Jubilaeum. In Calabria indetto il PIAGNISTAEUM di Maurizio Silenzi Viselli Mentre Roma accorcia sempre di più le scadenze tra un Giubileo e l'altro (si era partiti da cinquant'anni, poi venticinque, ora quindici), anche se, vista la situazione della capitale non si capisce...